diverse letture

11/07 2018

Guatemala e turismo responsabile

Da Prima Pagina On Line

Il Guatemala e la sua magia: un incontro insieme al progetto di turismo responsabile The Labyrinth per scoprire i segreti di una civiltà antica e misteriosa.

Il 12 Luglio sarà un giovedì pomeriggio unico alla Libreria Rinascita. Dalle ore 18.30 insieme agli amici di The Labyrinth avremo modo di scoprire una terra lontanissima e incredibile: il Guatemala: terra di curanderos (per saperne di più sui curanderos, un bel libro è il romanzo La profezia della curandera, di paesaggi struggenti e di ricerca interiore

The Labyrinth è un progetto di turismo responsabile che si impegna a promuovere esperienze di viaggio responsabile nelle comunità rurali dei paesi definiti comunemente in via di sviluppo, con l’obiettivo principale di migliorare la qualità di vita delle popolazioni, tutelarne e valorizzarne le identità sociali, culturali e ambientali,  e sostenerne lo sviluppo endogeno sociale ed economico. Questo ideale è il punto di partenza da cui nasce la serata di giovedì alla quale come Rinascita siamo lieti di collaborare. Offrire a tutti i lettori e gli interessati un viaggio, anche solo simbolico e immaginario nelle terre del Guatemala per scoprire gli aspetti e la cultura di un mondo che merita la nostra attenzione e il nostro riconoscimento. Nell’attesa di ascoltare gli amici di The Labyrinth che ci illustreranno giovedì 12 alla Rinascita dalle ore 18.30 i segreti di questa cultura ho pensato che potesse essere utile chiedere loro qualche consiglio di lettura. Condivido perciò con voi questo percorso di avvicinamento alle vie segrete delle popolazioni che sono figlie dei Maya.

Si tratta di libri che sicuramente vi colpiranno.

Inizio con un libro affascinante di uno dei nostri narratori più amati: Andrea De Carlo. Suo è il romanzo Yucatan”. 

Il giovane assistente Dave parte per la California insieme a un celebre regista che vuole realizzare un film basato sui romanzi di un famoso scrittore esoterico divenuto guru. Tra messaggi oscuri, apparizioni di personaggi suggestivi e avvenimenti inspiegabili, la spedizione si trasforma ben presto in una partita con il mistero, sempre più ambigua e spiazzante. Ispirato dall’incontro dell’autore insieme a Federico Fellini con Carlos Castaneda, è un romanzo sul conflitto tra sogno e razionalità, aspettative e ricerca della verità.

Visto che abbiamo citato il grande studioso Castaneda non possiamo che richiamare adesso anche un suo libro molto noto e amato: “Gli insegnamenti di don Juan.

Carlos Castaneda racconta il suo apprendistato filosofico sotto la guida di un indio yaqui di nome Juan Matus, sciamano dalla personalità magnetica, e ci accompagna lungo un percorso iniziatico che conduce fino alle regioni inesplorate della nostra interiorità. Attraverso la descrizione delle pratiche rituali in uso presso la stirpe di don Juan, Castaneda ci insegna ad abbandonare i canoni di pensiero occidentali e a intraprendere un cammino di conoscenza e di ricerca interiori, per arrivare a riconoscere l’esistenza di una vita che trascende i confini della mera percezione sensibile. Ed è percorrendo questo itinerario – una vera e propria rinascita a cui i lettori partecipano passo dopo passo – che si potrà giungere finalmente alla piena consapevolezza di sé e a toccare il nucleo luminoso della propria libertà spirituale.

Dopo questi primi due passi nel mondo magico della cultura mesoamericana continuo il mio percorso citandovi il bel libro del viaggiatore e narratore Pino Caucci “Polvere del Messico”: il romanzo di un viaggio attraverso un paese narrato dalla gente, da innumerevoli personaggi: bevitori incontrati in vivacissime bettole, autisti di squinternate corriere lanciate per migliaia di chilometri tra selve e deserti, meccanici-filosofi e gommisti-antropologi, vecchi indios dalla saggezza velata di ironia, giovani teppisti delle bande metropolitane o allevatori di galli da combattimento che si rivelano custodi di antiche tradizioni. Un caleidoscopio di comparse sullo sfondo di un Messico coinvolgente, sempre pronto a infiammarsi senza preavviso, capace di stupire il viandante a ogni angolo di strada.

Questi sono solo pochi accenni al viaggio che intraprenderemo giovedì 12 luglio alla Rinascita con gli esperti e appassionati della The Labyrinth alla scoperta del Guatemala e del mondo dei viaggi responsabili. Vi aspettiamo

Scrivetemi a info@bibliodiverista.it

loghi
POR FESR Marche 2007-2013 Obiettivo competitività e occupazione
Investiamo nel futuro