diverse letture

10/04 2018

Harry Potter e Platone: la filosofia dappertutto

DA PRIMA PAGINA ON LINE

Harry Potter e la Filosofia. Molti storceranno il naso di fronte a questo binomio ma la realtà è bene diversa e ne daremo prova l’11 Aprile alla Rinascita quando insieme a Simone Regazzoni (autore di interessanti libri sul rapporto tra mondo POP e filosofia) analizzeremo le grandi questioni del pensiero contenute nella saga scritta da JK Rowling; l’iniziativa vedrà la partecipazione dei ragazzi del liceo Classico Stabili e fa parte del  progetto scrittori a scuola.

Harry Potter lo conosciamo tutti attraverso i libri e attraverso i film che hanno segnato una intera generazione di ragazzi. Le avventure del mago e dei suoi amici sono amate e lette in tutto il mondo.

Simone Regazzoni, professore dell’università di Pavia e attento osservatore dei fenomeni mediatici ha dedicato un libro molto bello alle questioni filosofiche che vengono affrontate nei vari volumi della saga Potteriana.

Dal senso della vita, all’etica, al tema della scelta e del sacrificio fino alle questioni legate alla morte tutto viene raccontato nel romanzo della Rowling che non può essere certo ridotto a un best seller per ragazzi.

Simone Regazzoni, come vi accennavo sarà nostro ospite per il progetto scrittori a scuola l’11 aprile dalle ore 17 alla Rinascita, ci spiega così, nella acuta quarta di copertina come e perché è nato questo libro: “A vent’anni dalla sua nascita, il romanzo-mondo di Harry Potter non solo è un classico della letteratura contemporanea: è un evento di dimensioni planetarie con cui occorre misurarsi. Non solo dal punto di vista della critica letteraria o della sociologia della cultura. Ma anche da quello della filosofia.

“La filosofia è il proprio tempo appreso con il pensiero” scriveva Hegel. Sei anni alla Scuola di Hogwarts, più uno in clandestinità nei boschi dell’Inghilterra, in compagnia di Harry Potter, Hermione Granger, Ron Weasley, sono il compito minimo cui la filosofia, oggi, non può sottrarsi.

Non si tratta di usare i romanzi di J.K. Rowling per spiegare la filosofia, bensì di pensare con e attraverso una narrazione che è, letteralmente, un mondo: non un mondo di mera fiction, ma un mondo reale quanto quello in cui viviamo.

La filosofia di Harry Potter esplora il romanzo-mondo creato dalla Rowling per affrontare, attraverso l’incontro con i suoi personaggi e le loro storie, questioni filosofiche capitali come il coraggio nel suo legame con l’atto etico, l’amore per la giustizia al di là della legge, il potere (magico) di fare cose con le parole, i limiti della ragione occidentale, le minacce della logica del fascismo, l’amore come forma di eterno nel tempo”.

Date queste premesse è ovvio che il nostro post sarà tutto dedicato al magico mondo di Hogwarts dove ogni cosa nasconde un caleidoscopio di significati.

Consigli di lettura su Harry Potter

Inizio con un libro molto curioso che vi svelerà i segreti e le magie del marketing fantastico che ha reso Harry Potter un mito mediatico mondiale. VIl volume  si Intitola semplicemente “Harry Potter” e racconta nei dettagli la creazione di un successo globale, e lo fa partendo dagli inizi e seguendo passo a passo la storia editoriale di Harry Potter.

Qual è il suo appeal? E quali le caratteristiche che hanno potuto trasformarlo in un brand? In questa ricostruzione Susan Gunelius analizza tutti gli aspetti di questo fenomeno.

Dalle guerre sul prezzo ai magazzini segreti dove si tengono i libri stampati, prima di essere consegnati alle librerie, dai successi dei film al merchandising, dal social web al passaparola e al perpetual marketing, questa non è solo la storia di uno dei più clamorosi e incredibili successi di un brand, ma anche una ricerca per capire se un fenomeno senza precedenti come Harry Potter possa in qualche modo essere replicato.

A questo primo testo aggiungo una chicca che invece piacerà più ai fan: Guida completa alla saga di Harry Potter. Se la saga di Harry Potter è un mondo così complesso contenere addirittura riflessioni e spunti filosofici sicuramente una guida può aiutare i lettori ad orientarsi tra i numerosi personaggi e significati.

Nella guida trovano spazio: le trame dell’intera saga, accompagnate dallo studio dei temi principali dei romanzi e da numerose curiosità sulla loro stesura; i profili dettagliati dei 30 personaggi principali; un’analisi ragionata degli strumenti magici sulla base di fonti storiche e letterarie; le schede complete e aggiornate dei 7 film tratti dai romanzi; una biografia dell’autrice; un panorama dei prodotti legati al mondo di Harry Potter (libri, videogiochi, siti Internet e altro ancora); notizie inedite e l’epilogo che J.K. Rowling non ha mai pubblicato.

Completa il volume un dizionario dalla A alla Z di tutte le creature, gli oggetti magici, gli incantesimi e le pozioni che compaiono nella saga, oltre a un esclusivo percorso di visita ai luoghi in cui sono stati girati i film.

Il terzo volume che voglio segnalarvi per essere davvero preparatissimi su Harry Potter – e quindi partecipare ancora più carichi all’incontro dedicato al libro di Simone Regazzoni “La filosofia di Harry Potter” che si terrà alla Rinascita l’11 aprile dalle ore 17 – è un testo molto particolare. In fondo se Harry Potter è una storia di magia dovrebbe non aver nulla a che fare con la scienza. In realtà non è così.

Scienza Filosofia e Magia per secoli erano parte di un unico panorama e tutti i grandi scienziati del passato e i grandi filosofi erano un po’ maghi e alchimisti. Il bel Galileo & Harry Potter ci aiuta a capire questo legame.

Grazie al libro incontrerete ad esempio Newton lettore appassionato di Nicolas Flamel e Leopardi attento studioso di materie scientifiche, Kant alle prese con la questione dell’esistenza degli spiriti e Frankenstein affascinato dai segreti dell’alchimia e della chimica.

Tutto questo insieme a molti altri racconti, tra ippogrifi e pietre filosofali, visionari e profeti, analisi scientifiche e ricerche storiche. Con una riflessione sul modo in cui dovremmo insegnare, trasmettere e divulgare la cultura scientifica e i valori della scienza moderna.

Spero che questo breve percorso vi abbia incuriosito sul magico mondo di Harry Potter in relazione con la Filosofia e il pensiero. Vi aspetto l’11 aprile dalle ore 17 alla libreria Rinascita con Simone Regazzoni, i ragazzi del Liceo Classico F Stabili del progetto scrittori a Scuola e il mago più famoso del mondo!

loghi
POR FESR Marche 2007-2013 Obiettivo competitività e occupazione
Investiamo nel futuro